Menu
Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Ambiente

FORESTE - Incontro europeo sul volontariato nelle aree protette

    Nell’ambito del progetto comunitario “Volunteer management in European Parks”, si è tenuto in Spagna, a Palma di Maiorca, un incontro e corso di formazione per coordinatori di progetti di volontariato nelle aree protette dell’Unione Europea, cui per l’Italia ha partecipato il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi con due suoi rappresentanti.
    Leggi tutto...

    MALTEMPO – Rossi, stato di emergenza nazionale per la Toscana. “Investimenti fuori dal Patto di stabilità”

        AGIPRESS - FIRENZE - Stato di emergenza nazionale per le zone colpite dall’ultima ondata di maltempo. Lo ha chiesto il presidente della giunta regionale toscana, Enrico Rossi, al Governo perché si faccia carico dei danni subiti, che da una prima stima ammonterebbero a 30 milioni di euro. “Ma soprattutto – ha spiegato Rossi – chiederemo al nuovo governo, che mi auguro si insedi al più presto, di escludere gli investimenti per gli interventi di messa in sicurezza idraulica e idrogeologica dal Patto di stabilità. Ancor prima di chiedere nuove risorse chiederemo questo. E’ assurdo finire sott’acqua per i vincoli di Maastrich. E’ bene che Governo e Parlamento se lo mettano in testa. Chiederò a tutti i nostri parlamentari di essere al nostro fianco in questa battaglia che siamo pronti a portare avanti anche con proteste forti, se sarà necessario”.Il primo bilancio del maltempo di ieri è quello di sette le provincie interessate dalle esondazioni e dalle frane: Pistoia, Prato, Massa Carrara, Lucca, Firenze, Arezzo e Livorno. Lunedì prossimo sarà portata in giunta la delibera più dettagliata con i danni subiti Comune per Comune con la stima effettiva e allora la cifra potrebbe salire a 50 milioni di euro.“Al netto dei cambiamenti climatici di cui ormai è chiara l’incidenza – ha poi continuato Rossi - è evidente che là dove siamo intervenuti o interverremo, le cose stanno andando meglio. Mi riferisco per esempio all’Ombrone, dove la realizzazione della cassa di espansione di Ponte alle Vanne ha aiutato e vitato il peggio.Lunedì in giunta l’assessore all’ambiente Anna Rita Bramerini porterà l’elenco delle esigenze già programmate in Toscana necessarie per la riduzione del rischio e che la Regione chiede siano escluse dal Patto. Agipress  
      Leggi tutto...

      Newsletter

      Nome:
      Email:
      Mailing Lists:
      Tutte le notizie
      Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

      Seguici